cocoon tecnova group

Il bio-estrattore di sali dannosi per substrati decorati e non

CHE COS’È

Il più avanzato bio-estrattore sul mercato di sali dannosi

Cocoon è un prodotto, pronto all’uso, esente da prodotti chimici e composto solamente da acqua distillata, fibre di purissima cellulosa non riciclata, proveniente da pasta di pino di prima scelta esente da arsenico, e da farina fossile diatomacea (puro silicio) da applicare in modo semplice a mano oppure a spruzzo, su superfici estese.

Risanamento dei muri dall'umidità

COSA FA

Cocoon risana e conserva

Deumidificare non basta. Molte volte c’è bisogno di una soluzione che rimuova i sali dannosi dai muri e dagli intonaci deteriorati soprattutto se questi sono di pregevole valore storico o contengono affreschi e decorazioni artistiche importanti e irripetibili. Senza alcun intervento questi sono destinati a continuare a marcire per l’ingente accumulo di cristalli salini. Cocoon è una pasta, progettata per il restauro, in grado di riportare il supporto edilizio su cui viene applicata “pulito” da qualsiasi efflorescenza e contaminazione salina e mantenerlo tale per parecchi anni, prima che si accumulino tanti nuovi cristalli di sali dannosi, cioè gli stessi trascorsi da quando il muro era nuovo.

Cocoon è indicato per:

– il restauro e la conservazione professionale di “pellicole pregiate decorate”,

– il risanamento architettonico su di superfici estese esposte all’aperto,

– la bonifica di muri inquinati (in accordo con le Agenzie per l’Ambiente responsabili).

Trattamenti estrazione

COME FUNZIONA

La sua forza nel differenziale di capillarità

Come tutti gli impacchi, una volta applicato Cocoon funziona per evaporazione e l’estrazione dei sali avviene in quattro fasi:

1 – l’acqua di Cocoon entra nel substrato e scioglie i vecchi cristalli di sali presenti in esso (le sub-efflorescenze dannose);

2 – l’acqua di Cocoon comincia ad evaporare dalla sua superficie;

3 – non appena Cocoon diventa minimamente più asciutto del muro, attira la soluzione salina dall’interno del muro entro il suo corpo grazie al differenziale di capillarità,

4 – l’evaporazione prosegue e i cristalli di sali che si formano si depositano entro Cocoon,

Le fasi 2, 3 e 4 si ripetono finché è disponibile soluzione salina dal muro. Quando Cocoon è asciutto (tempo variabile in base alle condizioni climatiche) può essere rimosso facilmente con dentro i sali estratti. La rimozione di Cocoon è semplice e veloce: non appena diventa staccabile viene via agevolmente a grandi blocchi.

Tolti i sali il materiale torna alla sua condizione originale. In questo modo affreschi e mosaici possono essere salvati dall’aggressione devastante dei sali dannosi oppure muri e pareti possono essere nuovamente intonacati, senza alcun rinzaffo, e mantenersi puliti per molti anni a venire.

cocoon tecnova

CASE HISTORY

L’arte e l’architettura ringraziano

La soluzione altamente tecnologica di Cocoon è stata scelta per il ripristino artistico e architettonico di molte opere edilizie di grande valore storico e culturale del Paese e non solo. Citiamo soltanto alcuni interventi significativi: dalla Villa del Casale di Piazza Armerina, patrimonio dell’Unesco, al Palazzo del Bargello a Firenze; dal castello di Montemagno di Asti alla Chiesa di San Francesco a Montefalco; dal negozio Olivetti di Carlo Scarpa a Venezia alla Chiesa della Commenda, del XIII secolo, a Faenza. Sono tanti i palazzi e gli edifici religiosi storici che hanno abbracciato con successo la soluzione Cocoon con risultati straordinari e duraturi nel tempo.

Composizione_opere