prevenzione allergie

Prevenzione allergie: cosa fare negli ambienti domestici

Quando parliamo di questi tema, il nostro pensiero si sposta subito sulle allergie in casa dovute alla polvere e quindi sui possibili rimedi. Ma l’allergia da polvere non è l’unica delle cause di allergie all’interno delle nostre mura domestiche. La prevenzione allergie parte dunque da una conoscenza adeguata di tutte le possibili cause.

La prevenzione delle allergie nei vari ambienti della casa

L’esposizione agli allergeni presenti negli ambienti domestici è spesso più forte e nociva di quella degli agenti esterni, soprattutto perché è continuativa e prolungata. La prima cosa da fare è quella di scegliere in modo appropriato i componenti e i complementi d’arredo, come il letto e i suoi accessori, i mobili, i rivestimenti delle pareti e anche gli elettrodomestici utilizzati per la pulizia. Ecco alcuni consigli per scegliere bene e prevenire eventuali problemi alla salute.

Zona notte

Tra tutti gli ambieti della casa, la zona notte è quella dove gli allergeni possono trovare maggior terreno fertile. L’elemento d’arredo più importante in questo senso è il letto, che deve avere la base e la testata non imbottite, le doghe in legno e il materasso anallergico, cuscini compresi. La scelta del materasso deve ricadere su un prodotto a schiuma di poliuretano o in lattice.

Zona soggiorno

La regola principale per la zona soggiorno è quella di scegliere un arredamento facile da pulire e che possibilmente trattenga meno polvere possibile: divani in pelle o similpelle o rivestiti in tessuto sfoderabile e lavabile. I tavoli e le mensole sono da preferire alle librerie da parete. Evitare inoltre tappeti e moquette, che trattengono gli allergeni con grande facilità.

Zona cucina

Anche nella zona cucina valgono le stesse regole, che devono privilegiare arredamenti privi di imbottiture e facilmente lavabili. Importante inoltre è la scelta di cappe aspiranti attrezzate di filtri da pulire e controllare periodicamente. Evitare inoltre la ristagnazione di acqua che può causare muffe molto pericolose per la nostra salute.

I rivestimenti delle pareti

Particolare attenzione va posta ai rivestimenti delle pareti. Da evitare tappezzeria, carte da parati e pesanti tendaggi. Il rivestimento delle pareti è un elemento che viene spesso e volentieri trascurato, scegliendo prodotti assolutamente non adatti alla prevenzione delle allergie. Tecnova Group propone il rivestimento Thermoshield, prodotto che ha raggiunto la Certificazione A+ e che è stato studiato appositamente per prevenire le allergie in ambiente domestico.

prevenzione allergie

Il rivestimento Thermoshield

A differenza di numerosi rivestimenti interni a dispersione, Thermoshiled non contiene composti organici a bassa volatilità, come ammorbidenti o solventi. Il rivestimento non libera né durante né dopo la sua posa in opera sostanze chimiche allergeniche, tossiche o note come allergeniche. Anzi, il prodotto permette a chi già soffre di allergie di tirare un respiro di sollievo. Ecco perché:
1 Grazie alle microsfere in ceramica, la temperatura viene distribuita uniformemente su tutta la superficie delle pareti. In questo modo vengono evitati moti convettivi e quindi il sollevamento di polvere domestica.
2 Negli ambienti, la superficie in ceramica di Thermoshield compensa la distribuzione del calore. In tal modo si evitano punti freddi nei quali si forma condensa. Ma Thermoshield, oltre a ciò, può anche assorbire una considerevole quantità di umidità e rilasciarla rapidamente.
3 Applicato all’esterno, Thermoshiled, grazie all’immensa superficie delle microsfere cave in ceramica, migliora la capacità dell’edificio di portare l’umidità verso l’esterno, sottraendo dunque alla muffa allergenica il suo nutriento fondamentale.