lavori in casa

Lavori in casa: arrivano le detrazioni

Oltre ad aver introdotto L’Ecobonus a favore degli interventi di riqualificazione energetica, la Legge di Bilancio 2018 ha concesso una serie di agevolazioni a tutti coloro che effettuano entro il 31 dicembre 2018 lavori di ristrutturazione all’interno delle mura domestiche o nelle parti comuni.

Ecco una carrellata delle tipologie più importanti degli interventi oggetto delle agevolazioni.

Interventi per le parti condominiali interne

Per tutti gli interventi di ristrutturazione delle parti condominiali interne è possibile accedere alla detrazione del 50%. I principali interventi detraibili riferiti alle parti interne di un edificio o di una casa sono:
– sostituzione dei rivestimenti
– isolamento acustico
– rifacimento intonaci e finiture
– coibentazione
– demolizione e ricostruzione di partizioni

Sono oggetto delle agevolazioni anche i seguenti interventi di manutenzione straordinaria:
– la sostituzione o riparazione di pavimenti condominiali interni
– l’installazione di ascensori e montacarichi
– la modifica o la nuova installazione di serramenti

Sono oggetto dei bonus anche i lavori e gli interventi per eliminare le barriere architettoniche.

Interventi sugli impianti

Il dispositivo prevede una detrazione del 50% anche per i lavori di installazione, sostituzione, adeguamento e messa in sicurezza degli impianti elettrici e termoidraulici, come ad esempio su:
– impianti idrici
– impianti elettrici e domotici
– impianti fotovoltaici
– impianti di riscaldamento (radiatori compresi)
– canne fumarie

La stessa detrazione è prevista anche per tutti i lavori volti alla cablatura degli edifici e al contenimento dell’inquinamento acustico.

Interventi sugli impianti di sicurezza

Per gli interventi sugli impianti di sicurezza domestica o antieffrazione, come l’installazione di porte blindate, grate sulle finestre, vetri antisfondamento, sistemi antifurto e di videosorveglianza, è prevista una detrazione del 50%.

Interventi su facciate e tetti degli edifici

La Legge prevede una detrazione del 50% anche per gli interventi eseguiti sulle facciate esterne degli edifici, come:
– rivestimenti per facciate
– risanamenti e rifacimento delle facciate

La detrazione è prevista anche per gli interventi sui tetti degli edifici, come:
– impermeabilizzazione
– coibentazione
– bonifica dell’amianto
– sostituzione di coperture e finestre da tetto

Le soluzioni di Tecnova Group per le ristrutturazioni

In molti ambiti delle ristrutturazioni, sia interne agli edifici sia di facciate e tetti, Tecnova Group è in grado di proporre soluzioni e prodotti all’avanguardia, nel rispetto delle esigenze di risparmio energetico, di protezione, deumidificazione e di comfort abitativo.