Risparmio energetico edifici: Legambiente su ThermoShield

ThermoShield, l’innovativa membrana endotermica attiva che garantisce prestazioni uniche nel panorama delle soluzioni per il risparmio energetico degli edifici e per la protezione di facciate, coperture e pareti interne, è stata selezionata da Legambiente tra i materiali per una nuova edilizia.

Legambiente ha presentato a Ecomondo, la nota fiera internazionale del recupero di materia ed energia e dello sviluppo sostenibile, il rapporto dell’Osservatorio Recycle, fatto in collaborazione con Ecopneus. La pubblicazione di Legambiente si propone un’analisi dettagliata delle innovazioni più interessanti sul fronte dei materiali e delle tecniche costruttive, attraverso schede di materiali e cantieri, inquadrate anche alla luce delle scelte europee e nazionali in materia di economia circolare e di risparmio energetico degli edifici.

L’edilizia, fino a ieri considerato un settore ad alto impatto ambientale e consumo di materiali, oltre che di suolo, può essere, infatti, considerato oggi un tassello fondamentale della rivoluzione dell’economia circolare.

ThermoShield, la membrana endotermica attiva che si applica con un normalissimo rullo da imbianchino, distribuita in Italia da Tecnova Group, bene si qualifica tra i prodotti promossi da Legambiente, grazie alle sue prerogative legate al risparmio energetico degli edifici e per la semplicità di applicazione, fattori che hanno determinato, negli ultimi anni, il crescente successo.

Le origini e la tecnologia Thermoshield per il risparmio energtico degli edifici

L’innovativa tecnologia termoceramica alla base delle eccezionali prestazioni energetiche di ThermoShield trae le sue origini dallo sviluppo delle tecnologie all’avanguardia adottate dalla Nasa per la protezione dello Space Shuttle, quindi testate per un’escursione termica che passa dalle temperature di parecchi centinaia di gradi sottozero ai duemila gradi dell’impatto della navicella con l’atmosfera.

Il rivestimento realizzato con ThermoShield si presenta esteticamente come una normale finitura, ma è costituito da milioni di piccolissime microsfere cave in ceramica vacuizzate (diametro da 20 a 120 micron) immerse in uno speciale legante e ad esso combinate con attivatori. Tale composizione apporta al prodotto caratteristiche di elasticità, traspirabilità e una resistenza tale da poter essere garantito per 10 anni. Ne consegue che in un metro quadrato di membrana si concentri una quantità di microsfere con una superficie equivalente pari a 150 metri quadrati, costituendo così una struttura materica caratterizzata da eccezionali effetti endotermici in grado di garantire, a tutti i tipi di costruzione, un miglioramento nel benessere termico combinato a una consistente riduzione dei costi per il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti. Sono, infatti, molte le possibili applicazioni, sia per regioni calde che per regioni fredde.

I benefici principali di Thermoshield

Queste sfere microscopiche quando reticolano formano una membrana dai molteplici effetti fisici benefici. Oltre a garantire un risparmio energetico in tutte le stagioni, applicato all’interno degli edifici regola in maniera stabile il tasso di umidità al 55%, riducendo formazione di polveri e prevenendo la formazione di muffe, contribuendo, quindi, a un ambiente più salubre ed a un maggiore comfort abitativo. Al pari della pelle umana, questa membrana trasporta l’umidità verso l’esterno e ne impedisce l’ingresso all’interno; le pareti saranno conseguentemente asciutte e quindi più performanti energeticamente.

I prodotti della gamma ThermoShield non rilasciano alcuna sostanza nociva per l’uomo e sono particolarmente adatti ai soggetti allergici. Inoltre, sono tra i pochi prodotti ad aver superato i severissimi test previsti dalla Greenguard Gold, la certificazione che garantisce il rispetto da parte dei prodotti degli standard più completi e rigorosi al mondo per le basse emissioni VOC in ambienti interni, rendendoli particolarmente adatti nelle scuole e negli ospedali.

ThermoShield risponde anche alle esigenze estetiche essendo disponibile in una gamma di 4000 tonalità di colori, lavabili, luminosi e brillanti nel tempo.

Nessuna complessità neppure in ambito applicativo, poiché la posa può essere realizzata a rullo, a pennello o a spruzzo, e su supporti diversi quali superfici smaltate, di cemento o metallo senza la necessità di attrezzature speciali o preparazioni particolari.

Più di 70 università ed istituti di ricerca, tra cui il prestigioso Istituto Fraunhofer di Monaco di Baviera, hanno condotto studi e certificazioni sui prodotti ThermoShield, utilizzati oggi in tutto il mondo con successo.